Messaggio di fine Anno: “IL MONDO visto dallo SPAZIO!”

Gallery

ImmagineUn anno vissuto con il nostro impegno sociale non si divide in giorni e mesi, ma in tanti piccoli o grandi momenti. 

Momenti che vogliamo ricordare per ripartire nel nuovo anno, conosciamo benissimo i recenti drammi umani di questo 2013, la strage del 3 Ottobre a Lampedusa, 366 esseri umani che hanno trovato la morte a poche centinaia di metri dalle coste dell’isola, il dramma delle loro famiglie e dei sopravvisuti, con grande responsabilità degli Stati d’Europa, della loro militarizzazione delle frontiere contro la libertà di movimento.

Gli oltre 6 milioni di uomini, donne e bambini sfollati per sfuggire agli orrori del conflitto in Siria. Solo 55.000 sono riusciti ad entrare nell’Unione europea per richiedere asilo, ma gli stati membri hanno dato disponibilità ad accoglierne appena 12.000, l’ennesima dimostrazione del fallimento dell’Ue in materia di rifugiati.

Gli “ospiti”del CPA spogliati, lavati con un tubo di gomma all’aperto, disinfettati come si fa con le bestie, come si faceva nei lager, nonostante chi gestiva quella struttura era una cooperativa sociale che si faceva chiamare Lampedusa Accoglienza. Ed ancora la protesta esasperata di un gruppo di migranti rinchiusi nel CIE di Roma la cui unica colpa è di non essere nati nelle zone geografiche “giuste” del Mondo, bocche cucite che “gridano” le condizioni disumane in cui sono costretti a vivere, “gridano” il diritto a essere considerati da questo Stato degli esseri umani.

Nonostante la rabbia e il senso di impotenza possano prevalere di fronte a queste tragedie e forse tutte le nostre azioni possano sembrarci “ridicole”, noi vogliamo comunque ripartire da quello che siamo.

Ripartire da quei momenti quasi quotidiani, che come associazione viviamo a favore dei migranti e delle loro famiglie, i corsi di italiano e le feste insieme, la crescita dei nostri ragazzi del progetto “Dateci Spazio”, i nostri eventi multiculturali e tutte quelle attività che vanno nella direzione di una cultura dell’accoglienza e della denuncia di come vengono trattate, grazie alla legge Bossi-Fini, le persone arrivate da altre parti del Mondo e che hanno deciso di costruire un futuro in questo paese.

Ripartire, dalla collaborazione con quelle realtà ed associazioni antirazziste che abbiamo conosciuto, anche diverse tra loro, ma con le quali stiamo già lavorando da tempo per costruire un percorso comune verso una società nuova, in grado di includere e coinvolgere, una società che non lasci nessuno ai margini, in grado di darsi delle leggi che mettano al centro il rispetto per la dignità umana e la giustizia sociale.

Ripartire, da tutti i Volontari ed Attivisti del progetto “Spazio Mondi Migranti”, che sono prima di tutto delle gran Belle persone e la vera forza di tutto questo.

Ripartire nel nostro 2014, perchè non abbiamo certo intenzione di rimanere con le mani in mano, perchè noi lo abbiamo già capito da tempo che:“Nessuna legge può fermare il desiderio di una vita migliore. Non si può negare, di scegliere dove e come vivere, a chi non ha scelto dove nascere.”

Associazione Nabad onlus

Progetto Spazio Mondi Migranti.
Info: spaziomondimigranti@gmail.com

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s